I dolci del Natale

Lontani dalle fredde temperature del Nord, i siciliani amano il sole di Natale. Una luce azzurra scandisce le feste, mentre nei pomeriggi di dolcefarniente, cosa c’è di meglio che una bella passeggiata al mare?
Non solo una festa per gli occhi, ma anche per il palato, sono i dolci di Natale. Se nel corso dell’anno cannoli, paste di mandorla, cassate e granite fanno la partita maggiore, le festività natalizie propongono specialità che richiamano la terra, che qui significa miele, mandorle, ed altre prelibatezze. A tavola, al termine di un lauto pasto, accanto alle varie declinazioni a base della ricotta locale (sia cassata o cannolo, aromatizzata o meno con cannella), possiamo provare allora il torrone alle mandorle o la giurgiulena, variante del torrone, retaggio del dolce arabo a base di sesamo, che addolcisce il palato.
Ancora, il tradizionale cioccolato di Modica, dalla antica ricetta sudamericana, o gli Mpanatigghi, biscotti a forma di semiluna, con un ripieno composto di mandorle, noci, cioccolato, zucchero, cannella, chiodi di garofano e carne di manzo.
Insomma, Natale di festa, ma non certo di dieta.


Testi a cura di: Valdinoto Team

Se ti è interessato questo articolo, vedi anche…